Roberto
Zibetti

Nato negli Stati Uniti e cresciuto a Torino, formato artisticamente da una triade eccezionale per il teatro nostrano e internazionale (Giorgio Strehler, Luca Ronconi e Klaus Michael Grüber), debutta diciannovenne sul palcoscenico con Gli ultimi giorni dell'umanità (1990) di Luca Ronconi e prosegue la sua carriera collaborando con importanti registi teatrali (Castri, De Capitani, Vacis, Iordanescu, Patroni Griffi, Sastre, Martone). All’età di venti anni, interpreta il suo primo ruolo da protagonista al cinema in Cronaca di un amore violato, diretto da Giacomo Battiato. Seguono molti film con registi di fama internazionale, tra cui spiccano Bernardo Bertolucci, Maurizio Zaccaro, Marco Tullio Giordana, Dario Argento, Abel Ferrara, Klaus Maria Brandauer. Innumerevoli le serie televisive cui prende parte come attore protagonista o comprimario nel corso della sua carriera, da Incantesimo 6 a La Squadra, da Le stagioni del cuore a La donna della domenica, fino ai più recenti Rocco Schiavone, Non uccidere, Immaturi La serie. Fonda nel 1997 la compagnia teatrale ‘O Zoo Nõ, di cui dirige, co-dirige e spesso interpreta molti spettacoli. Ha diretto il cortometraggio cinematografico in 16mm GREEN, Acerbo e il documentario su Giorgio Strehler e il dietro le quinte del Piccolo Teatro di Milano Il cielo in un campiello.