Trailer

acquista e vedi lo spettacolo

Dorian Gray

  • genere
    teatro
  • data
    22/05/2021 19:00

Lo spettacolo
e l'universo artistico

Dorian Gray sarà trasmesso in diretta live il 22 maggio 2021 alle 21 e sarà successivamente disponibile on demand.

La performance è preceduta da un’intervista con il protagonista e dalle immagini del suo dietro le quinte della residenza artistica e delle prove al Teatro Café Müller.


L’idea di mettere in scena la performance Dorian Gray nasce nel 2012 quando il regista e attore realizza un reading teatrale dal titolo Verso i sentieri della bellezza, un percorso che riuniva opere meravigliose della letteratura quali Il ritratto di Dorian Gray,  I Sonetti di Shakespeare e Nanà di Zola. Tutte opere accomunate dal culto della bellezza esteriore che, in quanto effimera, si rivela sempre un'arma a doppio taglio. Il monologo che Antonio Fazio porta in scena è tratto dall'ultimo capitolo del romanzo, nel quale il protagonista arriva a uccidere se stesso, colpendo il quadro che lo ritrae.

Sinossi


Dorian Gray, giunto a casa, si mette a meditare su alcune delle cose dette da Lord Henry. Davvero non si può cambiare? Non vi era più speranza per lui? Ripensa alla vita corrotta che ha fatto, ripensa alle persone alle quali ha fatto del male, a chi si è suicidato senza rivelare nulla del segreto che si cela dietro al misterioso ritratto, ma ormai il passato non si può può mutare. Il quadro che ritrae Dorian Gray riflette la sua coscienza e il suo vero sé e funge da specchio della sua anima. La paura che Dorian esprime quando osserva il dipinto e le emozioni cui cerca di sfuggire attraverso il peccato, la tossicodipendenza e persino l'omicidio, potrebbe essere considerata un'espressione della sua rabbia nel porre gli occhi sul suo vero sé. L'idea del riflesso richiama anche una grande influenza mitica sul romanzo: la storia di Narciso. Dorian, come Narciso, si innamora della propria immagine e viene distrutto da essa. 

Artisti e tecnici

Crediti

di e con 
Antonio Fazio
liberamente tratto dal romanzo di Oscar Wilde