Il cavaliere inesistente

Jacob Olesen
  • genere
    teatro
  • data
    13/03/2021 20:00

Introduzione allo spettacolo

La performance è preceduta da un’intervista con il protagonista e dalle immagini del suo dietro le quinte della residenza artistica e delle prove al Teatro Café Müller.

Quella del Cavaliere inesistente è una storia curiosa. Siamo nel Medioevo, nell’esercito di Carlo Magno c’è il cavaliere più scrupoloso e pignolo di tutti. È un uomo dentro la sua armatura perfetta, ma quando alza la celata dentro non c’è niente, è un’armatura vuota, è un Cavaliere perfetto ma “inesistente”. Agilulfo Bertrandino dei Guildiverni è dunque razionale e perfezionista per sopperire alla sua mancanza maggiore: non esistere. La storia del cavaliere è quella di chi vorrebbe essere preso in considerazione proclamando, malgrado i suoi dubbi e quelli degli altri, la propria volontà di vivere e di compiere imprese di valore, per cui valga la pena di esistere. 

l'universo dell'artista

Nel suo Recital letterario da Il Cavaliere inesistente di Italo Calvino, in un unico atto, Jacob Olesen letteralmente si tra-veste in tutti i personaggi, tra armature vere e false, clangori di scena, musiche e canti: le sue capacità attoriali e di narrazione danno vita a innumerevoli personaggi e alle loro storie. Guerre, battaglie, intrighi e vendette si intrecciano come nel racconto irresistibile di Italo Calvino. La cifra giocosa e surreale dell'artista parla al cuore di tutti: sulla scena suspense, gioco e divertissement contornano un trompe-l’oeil letterario tutto da scoprire e assaporare e destinato a un pubblico di tutte le età. 

Crediti

di e con 
Jacob Olesen